Libertà e progresso è la nostra vocazione, non conosciamo vocazione più bella. Così ci si sente responsabili del proprio lavoro senza bisogno di fiscalismi e senza penalizzare la propria individualità: così si crea “un gruppo unito dove ognuno ha un ruolo da svolgere per il bene di tutti”.

Non esiste nessuna impresa gloriosa che non debba compiersi a prezzo di sforzi, di pene e privazioni immense, poiché la debolezza fisica e morale dell'uomo e sempre proclive a cedere, lo scopo non può venir raggiunto che per un effetto di una grande forza di volontà, la quale si manifesta con quella perseveranza che forma l'ammirazione dei contemporanei e dei posteri.